Segui con noi il Sinodo dei Vescovi - 1

Print Pdf

1

Sinodo: la Chiesa sia casa dei giovani. Con la terza congregazione sono proseguiti nel pomeriggio di giovedì 4 ottobre i lavori della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema de “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. L’attenzione dell’aula è stata ancora concentrata sulla prima parte dell’Instrumentum Laboris dedicata al tema dell’ascolto. 20 gli interventi in aula, seguiti dal dibattito libero.

Nel discorso pronunciato all’inizio del Sinodo, Papa Francesco ha rivolto in particolare parole di gratitudine a “tutti i giovani che in tanti modi hanno fatto sentire la loro voce”. Il Pontefice li ha ringraziati per aver voluto scommettere sul fatto che vale la pena “sentirsi parte della Chiesa”.

Ascoltare, per la Chiesa, non è una indagine sociologica, o pedagogica; è un modo di essere è ed una questione teologica, come ci ammonisce il libro dei Proverbi. È dall’ascolto che deriva  la capacità della Chiesa di lasciarsi toccare dalle sfide e dalle opportunità che il mondo giovanile offre. In fondo – come testimoniato da un’uditrice – i giovani oggi sono essenzialmente in ricerca di dialogo, autenticità, partecipazione; vogliono essere ascoltati e guidati a comprendere meglio se stessi, laddove sono, intellettualmente, spiritualmente, emotivamente, socialmente spiritualmente. È qui che necessitano di testimoni viventi di evangelizzazione.

Nelle foto: il nostro Presidente Mons. Vincenzo Paglia con alcuni giovani delegati; la prof.ssa Chiara Giaccardi, docente della Università Cattolica di Milano e Accademico della Pontificia Accademia, durante la prima conferenza stampa (foto: Massimiliano Migliorato, Copyright: Catholic Press Photo).

 

Inizio Sinodo